Roma Bella

Visite guidate a Roma e nel Lazio

APPUNTAMENTO: DOMENICA 15 NOVEMBRE 2020 H 10 IN PIAZZA DEL CAMPIDOGLIO PRESSO LA STATUA DI MARCO AURELIO. DURATA: 1 H E 15’. LA GUIDA E' RICONOSCIBILE IN LOCO DAL CARTELLO ROMA BELLA.

PRENOTAZIONE: OBBLIGATORIA VIA MAIL A: inforomabella@virgilio.it, o chiamando i n. tel. 0697858194; 0661661527. Visita guidata gratuita. Eventuali biglietti di ingresso sono a carico dei Soci partecipanti.

Il Carcere Mamertino è alle falde del Campidoglio, a fianco del luogo delle antiche scale che salivano al colle dal foro Romano, proprio sotto la chiesa di San Giuseppe dei Falegnami. Sorge su due livelli ed è certo la parte più tetra dell’antico carcere di Stato che si sviluppava sotto il Campidoglio, dentro le grotte naturali sotto il colle. La parte superiore è il vero e proprio carcere, così chiamato dal Medioevo, mentre quella inferiore è il c.d. Tullianum, una cavità che risale al 387 a.C., originariamente una cisterna ovvero un tullus, da cui il nome. In questa spaventosa caverna rivestita in blocchi di tufo venivano eseguite le sentenze capitali dei prigionieri politici e di guerra mediante strangolamento; così tra gli altri finirono Giugurta, re di Numidia, Vercingetorige, capo dei Galli, Catilina, Seiano e i suoi figli. Non ha un fondamento storico la prigionia in questo carcere di Pietro e Paolo, sotto Nerone. Sarebbero rimasti qui nove mesi, riuscendo a fuggire grazie agli stessi carcerieri da loro convertiti. All’inizio della scala che conduce alla sala inferiore del carcere, un’iscrizione sul marmo ricorda che “in questo sasso Pietro dà di testa spinto da sbirri, et il prodigio resta”: la pietra appare come scavata e sembra veramente il calco di una testa. Nel Mamertino c’è poi un’altra epigrafe dietro una colonna frammentaria: “questa è la colonna dove stando legati i santi apostoli Pietro e Paolo convertirono i santi martiri custodi delle carceri, cioè Processo e Martiniano e altri XLVII alla fede di Cristo, i quali battezzarono con l’acqua di questa fonte scaturita miracolosamente”. La fonte sarebbe sgorgata dal muro al comando di Pietro. Il luogo fu comunque consacrato nel 1726 come San Pietro in Carcere.

La chiesa di San Giuseppe dei Falegnami si trova proprio sopra il Mamertino. L’inizio della sua costruzione risale al 1597, per la corporazione dei Falegnami; fu proseguita nel 1602 da G.B. Montano e nel 1621 da G.B. Soria, per essere completata nel 1663 da Antonio Del Grande. Fu restaurata nel 1886 da Antonio Parisi. L’interno è un navata unica e nella cappella maggiore è un Viaggio a Betlemme e una Bottega di San Giuseppe di Cesare Maccari. Nell’annesso oratorio, della confraternita dei Falegnami, sono affreschi di Marco Tullio Montagna raffiguranti Storie della Sacra Famiglia. In un vano sottostante, tra il pavimento e la volta del carcere Mamertino, è la Cappella del Crocifisso del XVI secolo, cosi chiamata da un crocifisso ligneo, qui trasferito da un antico oratorio nel Foro Romano ora scomparso.

Contattaci


Titolare, responsabile e incaricati del trattamento
Il titolare del trattamento di questo sito web è

Associazione Roma Bella
C.F. 90128950566

L’elenco aggiornato dei responsabili e degli incaricati al trattamento può essere richiesto direttamente al titolare.

Finalità del trattamento

I Tuoi dati personali sono trattati per le seguenti finalità:

Gestire e mantenere il sito web;
Adempiere agli obblighi precontrattuali, contrattuali e fiscali derivanti da rapporti in essere;
Adempiere agli obblighi previsti dalla legge, da un regolamento, dalla normativa comunitaria o da un ordine dell’Autorità;
Prevenire o scoprire attività fraudolente o abusi dannosi per il sito web;
Inviarti via mail informazioni su prodotti o servizi;
Raccogliere e processare gli ordini da te effettuati;
Permettere di registrarti al sito web;
Permetterti l’iscrizione al servizio di newsletter fornito dal Titolare e degli ulteriori Servizi eventualmente da Te richiesti;
Inviarti via e-mail newsletter, comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare
Soft spam

Nel caso fossi già cliente potrai ricevere comunicazioni commerciali tramite e-mail relative a servizi e prodotti analoghi a quelli di cui hai già usufruito. Potrai in qualsiasi momento richiedere la rimozione da questo servizio contattando il Titolare o facendo click nell’apposito pulsante all’interno delle mail.

Categorie di dati personali trattati

Il Titolare per quanto concerne questo sito web tratta dati personali e identificativi tra cui:

Dati di fatturazione: intestazione attività, indirizzo completo, codice fiscale, partita IVA;
Dati di contatto: telefono e e-mail;
Dati di contatto facoltativi: nome, cognome, telefono mobile, numero di fax e posta elettronica certificata;
Destinatari e categorie di destinatari a cui i tuoi dati personali vengono comunicati

Il Titolare comunicherà i tuoi dati ai soggetti ai quali la comunicazione è obbligatoria per legge, come ad esempio soggetti che gestiscono i dati ai fini fiscali o organismi di vigilanza e autorità giudiziarie. I Tuoi dati non saranno diffusi a terzi.

Informiamo inoltre che i dati sono custoditi per nostro conto da soggetti terzi tramite servizi specifici che ci vengono forniti (database, fornitori di hosting, fornitori di servizi web, soggetti che gestiscono i nostri computer o i nostri software).

Modalità del trattamento

Il trattamento dei Tuoi dati personali è realizzato conformemente alla vigente norma. I Tuoi dati personali possono essere sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e saranno trattati in modo corretto, trasparente e con la massima tutela per le tue informazioni.

Non viene effettuata profilazione in grado di identificarti univocamente;
Nel sito web è presente lo strumento di statistica Google Analytics che viene utilizzato per conoscere dati dettagliati su quante persone visitano il sito web e quali pagine guardano, ecc. Questo strumento è stato impostato in modo che il tuo indirizzo IP sia anonimizzato. Da queste statistiche quindi non è possibile risalire a una specifica persona.
Diritti degli interessati

In qualità di interessato, hai i diritti di cui all’art. 7 Codice Privacy e art. 15 GDPR e precisamente:

Diritto di accesso. Hai il diritto di ottenere la conferma che sia in corso un trattamento, l’accesso ai dati che ti riguardano e tutte le informazioni sulle finalità, sugli eventuali destinatari a cui vengono comunicati i tuoi dati personali, sull’origine dei dati (nel caso non sia raccolti presso l’interessato), sulla durata del trattamento e sulle eventuali conseguenze di un trattamento basato sulla profilazione;
Diritto di rettifica: Hai il diritto di richiedere la rettifica, l’integrazione o modifica dei dati personali che ti riguardano;
Diritto alla cancellazione: Puoi ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali se non sono pertinenti, inadeguati rispetto alle finalità del trattamento, se revochi il consenso oppure se i dati sono trattati in un modo illecito;
Diritto alla limitazione del trattamento: Hai il diritto ad ottenere che il trattamento sui tuoi dati sia limitato, ossia, che i tuoi dati personali siano contrassegnati con l’obiettivo di limitarne l’ulteriore trattamento (eccetto quello strettamente tecnico per la conservazione);
Diritto alla portabilità: Hai il diritto di ottenere i dati in formato elettronico e che questi siano trasferiti a un altro titolare del trattamento (per i dati trattati con mezzi automatizzati e laddove sia tecnicamente possibile);
Per esercitare questi diritti potrai contattare il Titolare del trattamento attraverso la pagina contatti.

Diritto di opposizione

Hai il diritto di opporti in qualsiasi momento per motivi connessi alla tua situazione al trattamento dei dati personali che ti riguardano.

Hai il diritto di proporre reclamo a un'autorità di controllo se ritieni che siano stati violati i tuoi diritti o che i tuoi dati personali siano stati utilizzati in modo non corretto.

Conservazione e raccolta dei dati

I dati vengono conservati in formato elettronico o cartaceo nei modi più consoni e sicuri per un periodo di:

Dati obbligatori per legge (es. dati per la fatturazione) per un periodo definito dalla durata obbligatoria di legge;
Dati come indirizzi e-mail, nome e cognome, telefono, fax, ecc. fino a quando non ne richiedi la cancellazione o effettui la disiscrizione da eventuali servizi;
Conferimento dei dati o mancato conferimento

Il conferimento dei dati è obbligatorio per quel che riguarda gli obblighi di legge e facoltativo per quel che riguarda l’eventuale uso di specifici servizi. Il rifiuto dei dati obbligatori (come per esempio quelli per la fatturazione) impedisce di svolgere gli adempimenti connessi alla normale gestione del rapporto di lavoro, mentre il rifiuto dei dati necessari per i servizi impedisce l’erogazione degli stessi.

Modifiche alla presente informativa

La presente Informativa potrà subire variazioni e aggiornamenti.

I campi contrassegnati dall'asterisco (*) sono obbligatori