Roma Bella

Visite guidate a Roma e nel Lazio

APPUNTAMENTO: SABATO 28 NOVEMBRE 2020 H 16,30 A LARGO SAN GIOVANNI DE' MATHA (INGRESSO LATERALE DELLA BASILICA). DURATA: 1 H. LA GUIDA E' RICONOSCIBILE IN LOCO DAL CARTELLO ROMA BELLA.

PRENOTAZIONE: OBBLIGATORIA VIA MAIL A: inforomabella@virgilio.it, o chiamando i n. tel. 0697858194; 0661661527 (attivi tutti i giorni h 8-20).

La basilica di San Crisogono a Trastevere conserva nel sotterraneo, a circa 4 metri di profondità, i resti di uno dei più antichi Tituli cristiani di Roma, il Titulus Chrisogoni.

San Crisogono, ufficiale romano vissuto nel III - IV secolo d.C., si convertì al Cristianesimo e cadde vittima delle persecuzioni di Diocleziano tra il 304 ed il 305. Le sue reliquie da Aquileia, luogo del martirio, furono riportate a Roma e sepolte nella basilica a lui dedicata. La prima notizia storica sul Titulus Chrisogoni risale al 499, quando viene menzionato in un verbale del Concilio di Papa Simmaco nell'elenco dei 21 Tituli allora esistenti.

La basilica paleocristiana fu ricostruita nel XII secolo, quando il Cardinale Giovanni da Crema, allora titolare della basilica stessa, la fece interrare per costruirvi sopra un nuovo luogo di culto, più grande e ad un livello superiore per prevenire il problema delle piene del Tevere.

La scoperta della chiesa inferiore ad aula unica e dalla planimetria piuttosto irregolare (dovendo inglobare edifici preesistenti del II - III secolo), avvenne solo nel 1907 nel corso di scavi condotti per conto dell'allora Ministero di Antichità e Belle Arti, sebbene ne fosse già nota l'esistenza da diverso tempo.

Nel 1908 fu liberata dai detriti di riempimento la schola cantorum, la zona del Presbiterio, la fenestella confessionis sotto l'altare e il corridoio semianulare che conduce alla cripta che custodiva le reliquie dei Santi Crisogono, Rufo e Anastasia. Ancora oggi si possono osservare resti di pitture dell'VIII secolo relative a questi santi, purtroppo molto danneggiate. Lo scavo archeologico non poté proseguire oltre per non compromettere la stabilità della basilica superiore.

Tour con guida ai sotterranei di Trastevere, con la visita guidata alla basilica di San Crisogono

Si accede al livello inferiore dal fondo della navata sinistra, passando per la sagrestia, attraverso una scala moderna che conduce direttamente nella zona della antica abside. Costeggiando il muro semicircolare in opera listata dell'abside, si entra nel piccolo ambiente, un tempo illuminato dalla fenestella confessionis (l'apertura dalla quale i fedeli potevano osservare e venerare le reliquie), in cui si conservano ancora le suddette pitture dei tre santi Crisogono, Rufo ed Anastasia.

Subito a destra della area presbiteriale si osserva un piccolo ambiente, non ancora finito di scavare, interpretato come secretarium ovvero come deposito di arredi sacri, da cui proviene un magnifico sarcofago del III secolo in marmo con iconografie pagane in facciata, riutilizzato come ossario in epoca cristiana. Sul lato sinistro del presbiterio, una volta terminato lo stretto passaggio semicircolare si giunge nella cappella del fonte battesimale, la cui vasca è ricavata dalla vasca di una fullonica, ovvero una tintoria imperiale risalente al III secolo d.C. Sul muro perimetrale sinistro della grande aula basilicale si osservano pitture del X secolo con figure di santi e diaconi canonizzati, mentre sul muro perimetrale destro è un ciclo di storie della vita e dei miracoli di San Benedetto, purtroppo molto lacunoso.

Nella zona del nartece possiamo ancora osservare, al livello stradale imperiale, resti dei piani terreni e di un primo piano delle insulae che occupavano l'area su cui poi sorse la basilica: sappiamo infatti da un censimento effettuato in età Severiana, che a Trastevere, quartiere allora come oggi molto popoloso, esistevano ben 4000 insulae ad uso residenziale privato.

La visita guidata si conclude con l'illustrazione della chiesa superiore, riproposta in chiave barocca (pur lasciando intatto l'impianto originario a 3 navate) agli inizi del 1600 su progetto dell'architetto G.B.Soria, impreziosita da poderose colonne monolitiche in granito e da un magnifico pavimento in opera cosmatesca che in gran parte reimpiega i marmi prelevati dalla basilica inferiore al momento del suo abbandono. La chiesa è oggi amministrata dall'ordine dei Padri Trinitari Spagnoli.

La visita guidata ai sotterranei della basilica di San Crisogono con l'associazione culturale Roma Bella è gratis. Eventuali biglietti di ingresso / offerte alla basilica sono a carico dei Soci. La tessera di Socio (€15) si fa in loco, vale 12 mesi e consente di prendere parte gratis a un numero illimitato di attività culturali.

LEGGI LE NOSTRE RECENSIONI SU TRIPADVISOR!

Contattaci


Titolare, responsabile e incaricati del trattamento
Il titolare del trattamento di questo sito web è

Associazione Roma Bella
C.F. 90128950566

L’elenco aggiornato dei responsabili e degli incaricati al trattamento può essere richiesto direttamente al titolare.

Finalità del trattamento

I Tuoi dati personali sono trattati per le seguenti finalità:

Gestire e mantenere il sito web;
Adempiere agli obblighi precontrattuali, contrattuali e fiscali derivanti da rapporti in essere;
Adempiere agli obblighi previsti dalla legge, da un regolamento, dalla normativa comunitaria o da un ordine dell’Autorità;
Prevenire o scoprire attività fraudolente o abusi dannosi per il sito web;
Inviarti via mail informazioni su prodotti o servizi;
Raccogliere e processare gli ordini da te effettuati;
Permettere di registrarti al sito web;
Permetterti l’iscrizione al servizio di newsletter fornito dal Titolare e degli ulteriori Servizi eventualmente da Te richiesti;
Inviarti via e-mail newsletter, comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare
Soft spam

Nel caso fossi già cliente potrai ricevere comunicazioni commerciali tramite e-mail relative a servizi e prodotti analoghi a quelli di cui hai già usufruito. Potrai in qualsiasi momento richiedere la rimozione da questo servizio contattando il Titolare o facendo click nell’apposito pulsante all’interno delle mail.

Categorie di dati personali trattati

Il Titolare per quanto concerne questo sito web tratta dati personali e identificativi tra cui:

Dati di fatturazione: intestazione attività, indirizzo completo, codice fiscale, partita IVA;
Dati di contatto: telefono e e-mail;
Dati di contatto facoltativi: nome, cognome, telefono mobile, numero di fax e posta elettronica certificata;
Destinatari e categorie di destinatari a cui i tuoi dati personali vengono comunicati

Il Titolare comunicherà i tuoi dati ai soggetti ai quali la comunicazione è obbligatoria per legge, come ad esempio soggetti che gestiscono i dati ai fini fiscali o organismi di vigilanza e autorità giudiziarie. I Tuoi dati non saranno diffusi a terzi.

Informiamo inoltre che i dati sono custoditi per nostro conto da soggetti terzi tramite servizi specifici che ci vengono forniti (database, fornitori di hosting, fornitori di servizi web, soggetti che gestiscono i nostri computer o i nostri software).

Modalità del trattamento

Il trattamento dei Tuoi dati personali è realizzato conformemente alla vigente norma. I Tuoi dati personali possono essere sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e saranno trattati in modo corretto, trasparente e con la massima tutela per le tue informazioni.

Non viene effettuata profilazione in grado di identificarti univocamente;
Nel sito web è presente lo strumento di statistica Google Analytics che viene utilizzato per conoscere dati dettagliati su quante persone visitano il sito web e quali pagine guardano, ecc. Questo strumento è stato impostato in modo che il tuo indirizzo IP sia anonimizzato. Da queste statistiche quindi non è possibile risalire a una specifica persona.
Diritti degli interessati

In qualità di interessato, hai i diritti di cui all’art. 7 Codice Privacy e art. 15 GDPR e precisamente:

Diritto di accesso. Hai il diritto di ottenere la conferma che sia in corso un trattamento, l’accesso ai dati che ti riguardano e tutte le informazioni sulle finalità, sugli eventuali destinatari a cui vengono comunicati i tuoi dati personali, sull’origine dei dati (nel caso non sia raccolti presso l’interessato), sulla durata del trattamento e sulle eventuali conseguenze di un trattamento basato sulla profilazione;
Diritto di rettifica: Hai il diritto di richiedere la rettifica, l’integrazione o modifica dei dati personali che ti riguardano;
Diritto alla cancellazione: Puoi ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali se non sono pertinenti, inadeguati rispetto alle finalità del trattamento, se revochi il consenso oppure se i dati sono trattati in un modo illecito;
Diritto alla limitazione del trattamento: Hai il diritto ad ottenere che il trattamento sui tuoi dati sia limitato, ossia, che i tuoi dati personali siano contrassegnati con l’obiettivo di limitarne l’ulteriore trattamento (eccetto quello strettamente tecnico per la conservazione);
Diritto alla portabilità: Hai il diritto di ottenere i dati in formato elettronico e che questi siano trasferiti a un altro titolare del trattamento (per i dati trattati con mezzi automatizzati e laddove sia tecnicamente possibile);
Per esercitare questi diritti potrai contattare il Titolare del trattamento attraverso la pagina contatti.

Diritto di opposizione

Hai il diritto di opporti in qualsiasi momento per motivi connessi alla tua situazione al trattamento dei dati personali che ti riguardano.

Hai il diritto di proporre reclamo a un'autorità di controllo se ritieni che siano stati violati i tuoi diritti o che i tuoi dati personali siano stati utilizzati in modo non corretto.

Conservazione e raccolta dei dati

I dati vengono conservati in formato elettronico o cartaceo nei modi più consoni e sicuri per un periodo di:

Dati obbligatori per legge (es. dati per la fatturazione) per un periodo definito dalla durata obbligatoria di legge;
Dati come indirizzi e-mail, nome e cognome, telefono, fax, ecc. fino a quando non ne richiedi la cancellazione o effettui la disiscrizione da eventuali servizi;
Conferimento dei dati o mancato conferimento

Il conferimento dei dati è obbligatorio per quel che riguarda gli obblighi di legge e facoltativo per quel che riguarda l’eventuale uso di specifici servizi. Il rifiuto dei dati obbligatori (come per esempio quelli per la fatturazione) impedisce di svolgere gli adempimenti connessi alla normale gestione del rapporto di lavoro, mentre il rifiuto dei dati necessari per i servizi impedisce l’erogazione degli stessi.

Modifiche alla presente informativa

La presente Informativa potrà subire variazioni e aggiornamenti.

I campi contrassegnati dall'asterisco (*) sono obbligatori