Roma Bella

Visite guidate a Roma e nel Lazio

APPUNTAMENTO: DOMENICA 10 GENNAIO 2021 H 9 DAVANTI ALLA BIGLIETTERIA DEL FORO ROMANO IN LARGO DELLA SALARA VECCHIA N. 6, ALL'INCROCIO TRA VIA CAVOUR E VIA DEI FORI IMPERIALI.

DURATA COMPLESSIVA: 3 H. LA GUIDA E' RICONOSCIBILE DAL CARTELLO ROMA BELLA. PRENOTAZIONE: OBBLIGATORIA VIA MAIL A: inforomabella@virgilio.it, o chiamando i n. tel. 0697858194; 0661661527, o compilando il form sottostante. Visita guidata gratuita. Eventuali biglietti di ingresso sono a carico dei Soci partecipanti.

Visite guidate culturali a Roma, con il foro romano, il Palatino ed il Colosseo, con guida archeologa

Il Foro Romano (lat. Forum Romanum) fu il cuore della vita politica, giuridica, amministrativa, religiosa e commerciale di Roma, fin dal VII secolo a.C.

La depressione tra il Palatino ed il Campidoglio, nell’VIII secolo a.C. era occupata da un acquitrino (il Velabrum) e si presentava come un luogo malsano, non praticabile se non marginalmente, quando si doveva scendere a valle dai colli per seppellire i defunti (limitati nuclei di tombe a pozzetto e in fossa terragna risalenti all’VIII secolo a.C. sono stati rinvenuti accanto al tempio di Antonino e Faustina) e per celebrare rituali in onore delle divinità catactonie, che ai margini della palude tra nebbia e miasmi avevano i loro luoghi di culto.

Il foro dunque inizialmente si configurava come una zona periferica, non a caso il sostantivo neutro forum, che significa piazza in latino, deriva dall'avverbio foras, "fuori da", e indica l'origine extraurbana di questa zona di Roma, in seguito divenuta così importante e centrale.

Sul finire del VII secolo a.C., sotto i Re Etruschi, vengono avviati gli interventi di bonifica che renderanno questa valle acquitrinosa un luogo frequentabile. La palude viene drenata, facendo defluire le acque del Velabrum nella più antica fognatura che è anche la prima opera pubblica di Roma, la Cloaca Maxima, e da qui nel fiume Tevere.

Il Re Tarquinio Prisco (anni di regno dal 616 al 579 a.C.) costruisce il primo lastricato della piazza del foro in blocchi di tufo, e a questo primo livello nel corso del tempo ne seguiranno altri sei, fino all’ultimo pavimento, in travertino, dell'epoca di Augusto (29 a.C.). Molti interventi edilizi successivi faranno di questa valle un tempo paludosa il centro politico di Roma per tutto il periodo repubblicano (dal 509 a.C. al 27 a.C.).

Quando vengono edificati i nuovi fori imperiali, più spaziosi e funzionali rispetto all’antico foro repubblicano, esso continua ad essere un importante luogo di incontro e di svolgimento dei più importanti riti religiosi dell'antica Roma. Da un punto di vista rappresentativo la sua importanza resta invariata fino alla fine dell'Impero Romano d'Occidente (476 d.C.) ed oltre, basti pensare che la costruzione dell'ultimo edificio pubblico, la colonna dedicata all’imperatore bizantino Focas, risale al 609 d.C.!

La visita guidata nel foro romano include la Curia (sede del Senato), il tempio del Divo Giulio, il tempio di Antonino e Faustina, il Tempio di Castore e Polluce, la fonte di Giuturna, i Templi di Saturno, Vespasiano e Tito e Concordia ai piedi del Campidoglio, le due basiliche Giulia ed Emilia, la Regia, il Tempio di Vesta e la Casa delle Vestali, la basilica di Massenzio e Costantino, gli archi onorari di Settimio Severo e Tito, il sacello di Venere Cloacina, il Vicus Tuscus, il Tempio del Divo Romolo e tutti gli edifici minori che si trovano lungo il percorso della Via Sacra.

Escursione didattica per scuole e gruppi ai fori imperiali, foro romano e Colosseo a Roma, con guida gratis

Dopo essere usciti dal foro romano, proseguiamo l’itinerario archeologico con la visita dell'Anfiteatro Flavio o Colosseo, edificato da Vespasiano e Tito dal 72 all'80 d.C. e destinato ai combattimenti gladiatorii (lat. munera) e ai combattimenti contro fiere (lat. venationes).

Di forma ellittica, lungo 188 metri sull'asse maggiore e 156 metri sull'asse minore, alto ben 50 metri, il Colosseo è il più grande edificio per spettacoli gladiatorii e in generale il più grande edificio in muratura mai costruito nel mondo romano. In grado di contenere 50.000 posti a sedere e circa 5000 in piedi, il Colosseo funzionò, tranne brevi interruzioni dovute a restauri a seguito di incendi o terremoti, fino al VI secolo d.C.

Una curiosità: Il nome Colosseo non è quello originale, in quanto veniva chiamato dai Romani semplicemente “Amphiteatrum Caesareum”. Il nome deriva invece dalla vicinanza del gigantesco Colosso di Nerone, tutto in bronzo, alto ben 34 metri, che era ancora in piedi nell’Alto Medioevo (tra il X e l’XI secolo) e fece nascere la definizione di Colyseus = “l’edificio presso il Colosso”.

Contattaci


Titolare, responsabile e incaricati del trattamento
Il titolare del trattamento di questo sito web è

Associazione Roma Bella
C.F. 90128950566

L’elenco aggiornato dei responsabili e degli incaricati al trattamento può essere richiesto direttamente al titolare.

Finalità del trattamento

I Tuoi dati personali sono trattati per le seguenti finalità:

Gestire e mantenere il sito web;
Adempiere agli obblighi precontrattuali, contrattuali e fiscali derivanti da rapporti in essere;
Adempiere agli obblighi previsti dalla legge, da un regolamento, dalla normativa comunitaria o da un ordine dell’Autorità;
Prevenire o scoprire attività fraudolente o abusi dannosi per il sito web;
Inviarti via mail informazioni su prodotti o servizi;
Raccogliere e processare gli ordini da te effettuati;
Permettere di registrarti al sito web;
Permetterti l’iscrizione al servizio di newsletter fornito dal Titolare e degli ulteriori Servizi eventualmente da Te richiesti;
Inviarti via e-mail newsletter, comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare
Soft spam

Nel caso fossi già cliente potrai ricevere comunicazioni commerciali tramite e-mail relative a servizi e prodotti analoghi a quelli di cui hai già usufruito. Potrai in qualsiasi momento richiedere la rimozione da questo servizio contattando il Titolare o facendo click nell’apposito pulsante all’interno delle mail.

Categorie di dati personali trattati

Il Titolare per quanto concerne questo sito web tratta dati personali e identificativi tra cui:

Dati di fatturazione: intestazione attività, indirizzo completo, codice fiscale, partita IVA;
Dati di contatto: telefono e e-mail;
Dati di contatto facoltativi: nome, cognome, telefono mobile, numero di fax e posta elettronica certificata;
Destinatari e categorie di destinatari a cui i tuoi dati personali vengono comunicati

Il Titolare comunicherà i tuoi dati ai soggetti ai quali la comunicazione è obbligatoria per legge, come ad esempio soggetti che gestiscono i dati ai fini fiscali o organismi di vigilanza e autorità giudiziarie. I Tuoi dati non saranno diffusi a terzi.

Informiamo inoltre che i dati sono custoditi per nostro conto da soggetti terzi tramite servizi specifici che ci vengono forniti (database, fornitori di hosting, fornitori di servizi web, soggetti che gestiscono i nostri computer o i nostri software).

Modalità del trattamento

Il trattamento dei Tuoi dati personali è realizzato conformemente alla vigente norma. I Tuoi dati personali possono essere sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e saranno trattati in modo corretto, trasparente e con la massima tutela per le tue informazioni.

Non viene effettuata profilazione in grado di identificarti univocamente;
Nel sito web è presente lo strumento di statistica Google Analytics che viene utilizzato per conoscere dati dettagliati su quante persone visitano il sito web e quali pagine guardano, ecc. Questo strumento è stato impostato in modo che il tuo indirizzo IP sia anonimizzato. Da queste statistiche quindi non è possibile risalire a una specifica persona.
Diritti degli interessati

In qualità di interessato, hai i diritti di cui all’art. 7 Codice Privacy e art. 15 GDPR e precisamente:

Diritto di accesso. Hai il diritto di ottenere la conferma che sia in corso un trattamento, l’accesso ai dati che ti riguardano e tutte le informazioni sulle finalità, sugli eventuali destinatari a cui vengono comunicati i tuoi dati personali, sull’origine dei dati (nel caso non sia raccolti presso l’interessato), sulla durata del trattamento e sulle eventuali conseguenze di un trattamento basato sulla profilazione;
Diritto di rettifica: Hai il diritto di richiedere la rettifica, l’integrazione o modifica dei dati personali che ti riguardano;
Diritto alla cancellazione: Puoi ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali se non sono pertinenti, inadeguati rispetto alle finalità del trattamento, se revochi il consenso oppure se i dati sono trattati in un modo illecito;
Diritto alla limitazione del trattamento: Hai il diritto ad ottenere che il trattamento sui tuoi dati sia limitato, ossia, che i tuoi dati personali siano contrassegnati con l’obiettivo di limitarne l’ulteriore trattamento (eccetto quello strettamente tecnico per la conservazione);
Diritto alla portabilità: Hai il diritto di ottenere i dati in formato elettronico e che questi siano trasferiti a un altro titolare del trattamento (per i dati trattati con mezzi automatizzati e laddove sia tecnicamente possibile);
Per esercitare questi diritti potrai contattare il Titolare del trattamento attraverso la pagina contatti.

Diritto di opposizione

Hai il diritto di opporti in qualsiasi momento per motivi connessi alla tua situazione al trattamento dei dati personali che ti riguardano.

Hai il diritto di proporre reclamo a un'autorità di controllo se ritieni che siano stati violati i tuoi diritti o che i tuoi dati personali siano stati utilizzati in modo non corretto.

Conservazione e raccolta dei dati

I dati vengono conservati in formato elettronico o cartaceo nei modi più consoni e sicuri per un periodo di:

Dati obbligatori per legge (es. dati per la fatturazione) per un periodo definito dalla durata obbligatoria di legge;
Dati come indirizzi e-mail, nome e cognome, telefono, fax, ecc. fino a quando non ne richiedi la cancellazione o effettui la disiscrizione da eventuali servizi;
Conferimento dei dati o mancato conferimento

Il conferimento dei dati è obbligatorio per quel che riguarda gli obblighi di legge e facoltativo per quel che riguarda l’eventuale uso di specifici servizi. Il rifiuto dei dati obbligatori (come per esempio quelli per la fatturazione) impedisce di svolgere gli adempimenti connessi alla normale gestione del rapporto di lavoro, mentre il rifiuto dei dati necessari per i servizi impedisce l’erogazione degli stessi.

Modifiche alla presente informativa

La presente Informativa potrà subire variazioni e aggiornamenti.

I campi contrassegnati dall'asterisco (*) sono obbligatori