Roma Bella

Visite guidate a Roma e nel Lazio

APPUNTAMENTO: SABATO 6 FEBBRAIO 2021 H 16 IN PIAZZA DI SAN CLEMENTE. DURATA: 1 H E 30'. LA GUIDA E' RICONOSCIBILE IN LOCO DAL CARTELLO ROMA BELLA.

PRENOTAZIONE: OBBLIGATORIA VIA MAIL A: inforomabella@virgilio.it, o chiamando i n. tel. 0697858194; 0661661527, o compilando il form sottostante.

Il complesso archeologico – cultuale di San Clemente al Celio (con dignità particolare di Basilica Minor) è forse l’esempio più eclatante del continuo sovrapporsi dei livelli stradali e delle fasi architettoniche degli edifici nel corso di due millenni di storia. Perché Roma è cresciuta costantemente di livello, nel corso dei secoli? Il motivo è dovuto alla pratica frequente dall’Alto Medioevo in poi di demolire gli edifici e ricostruire le nuove versioni, o edificarne di nuovi, sulle stesse macerie utilizzate come terrapieno di fondazione. Questo è il caso della Basilica di San Clemente, terzo papa nella storia della Chiesa dopo San Lino e Sant’Anacleto, morto martire nella penisola del Chersoneso (odierna Crimea) nel 99 d.C. sotto le persecuzioni di Traiano.

Visita guidata ai sotterranei di San Clemente al Celio

Il sito, a 16 metri di profondità,  è all’inizio della sua storia occupato da due edifici di epoca imperiale: un deposito per armi (Armamentarium) o zecca domizianea (Officina Moneta) risalente al periodo 81-96 d.C., accanto al quale si trova una domus in laterizio degli inizi del II secolo d.C. A partire dalla età severiana, l’edificio / deposito viene interrato di un piano, forse per ragioni di risalita dell’umidità, e si inizia in questo periodo a trasformarlo in un’aula basilicale per le riunioni (ancora clandestine nel pieno III secolo) dei Cristiani. Parallelamente, nella vicina domus viene impiantato un mitreo, un piccolo santuario dedicato al culto del dio di origini indoiraniche Mithra, molto diffuso a Roma nel II-III secolo.

Nella seconda metà del IV secolo, la basilica paleocristiana appena completata viene consacrata da papa Siricio, nell’anno 384, e con l’occasione viene sconsacrato e distrutto il mitreo, parzialmente sepolto, insieme alla domus, dall’abside della nuova costruzione cristiana.

La basilica di papa Siricio avrà una vita molto lunga, e verrà arricchita di importanti affreschi, come quelli relativi alla Anastasi presso la tomba di San Cirillo, quelli del nartece con i miracoli di San Clemente, quelli della navata centrale con il celebre affresco del Miracolo della Colonna corredato da didascalie in lingua volgare italiana (XI secolo) e le storie di Sant’Alessio sempre nella navata centrale. Dopo il terremoto dell’847 e soprattutto dopo l’incendio di Roma nel 1084 connesso alla calata dei Normanni di Roberto il Guiscardo, la basilica viene abbattuta all’altezza dei capitelli, colmata con i suoi stessi detriti (dopo aver recuperato quanto era possibile reimpiegare, ad esempio il recinto marmoreo della schola cantorum) e su di essa si erige la basilica attuale, risalente agli anni 1099 – 1032, momento storico importante in cui diverse basiliche a Roma vengono ricostruite dopo il devastante saccheggio del 1084. La basilica medievale ripropone lo stesso impianto a tre navate della basilica antica, con l’aggiunta del magnifico mosaico del catino absidale il cui tema, l’Albero della Vita rappresentato dalla Croce che affonda la base nella sorgente dei quattro fiumi dell’Apocalisse, è probabilmente una versione quasi integrale del mosaico della precedente abside.

Tour guidato ai sotterranei di San Clemente al Celio

Molto importanti sono anche gli affreschi della prima cappella della navata sinistra, dedicata a Santa Caterina d’Alessandria, dipinta tra il 1428 ed il 1432 da Masaccio e da Masolino da Panicale per il cardinale allora titolare della basilica, Branda Castiglioni da Castiglione Olona.

Alcuni interventi degli inizi del XVIII secolo hanno arricchito la basilica del soffitto cassettonato dorato e degli affreschi tra i finestroni, senza intaccare la severa austerità medievale del complesso, pregevole anche per il bellissimo chiostro da cui si accede al convento dei Padri Domenicani Irlandesi, rettori della basilica.

Visita guidata gratuita, eventuali ingressi sono a carico dei soci partecipanti. Il tesseramento con la nostra associazione si può fare anche sul posto, costa euro 15, vale 12 mesi, consente di prendere parte a un numero illimitato di attività culturali gratuite.

LEGGI LE NOSTRE RECENSIONI SU TRIPADVISOR!

Contattaci


Titolare, responsabile e incaricati del trattamento
Il titolare del trattamento di questo sito web è

Associazione Roma Bella
C.F. 90128950566

L’elenco aggiornato dei responsabili e degli incaricati al trattamento può essere richiesto direttamente al titolare.

Finalità del trattamento

I Tuoi dati personali sono trattati per le seguenti finalità:

Gestire e mantenere il sito web;
Adempiere agli obblighi precontrattuali, contrattuali e fiscali derivanti da rapporti in essere;
Adempiere agli obblighi previsti dalla legge, da un regolamento, dalla normativa comunitaria o da un ordine dell’Autorità;
Prevenire o scoprire attività fraudolente o abusi dannosi per il sito web;
Inviarti via mail informazioni su prodotti o servizi;
Raccogliere e processare gli ordini da te effettuati;
Permettere di registrarti al sito web;
Permetterti l’iscrizione al servizio di newsletter fornito dal Titolare e degli ulteriori Servizi eventualmente da Te richiesti;
Inviarti via e-mail newsletter, comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare
Soft spam

Nel caso fossi già cliente potrai ricevere comunicazioni commerciali tramite e-mail relative a servizi e prodotti analoghi a quelli di cui hai già usufruito. Potrai in qualsiasi momento richiedere la rimozione da questo servizio contattando il Titolare o facendo click nell’apposito pulsante all’interno delle mail.

Categorie di dati personali trattati

Il Titolare per quanto concerne questo sito web tratta dati personali e identificativi tra cui:

Dati di fatturazione: intestazione attività, indirizzo completo, codice fiscale, partita IVA;
Dati di contatto: telefono e e-mail;
Dati di contatto facoltativi: nome, cognome, telefono mobile, numero di fax e posta elettronica certificata;
Destinatari e categorie di destinatari a cui i tuoi dati personali vengono comunicati

Il Titolare comunicherà i tuoi dati ai soggetti ai quali la comunicazione è obbligatoria per legge, come ad esempio soggetti che gestiscono i dati ai fini fiscali o organismi di vigilanza e autorità giudiziarie. I Tuoi dati non saranno diffusi a terzi.

Informiamo inoltre che i dati sono custoditi per nostro conto da soggetti terzi tramite servizi specifici che ci vengono forniti (database, fornitori di hosting, fornitori di servizi web, soggetti che gestiscono i nostri computer o i nostri software).

Modalità del trattamento

Il trattamento dei Tuoi dati personali è realizzato conformemente alla vigente norma. I Tuoi dati personali possono essere sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e saranno trattati in modo corretto, trasparente e con la massima tutela per le tue informazioni.

Non viene effettuata profilazione in grado di identificarti univocamente;
Nel sito web è presente lo strumento di statistica Google Analytics che viene utilizzato per conoscere dati dettagliati su quante persone visitano il sito web e quali pagine guardano, ecc. Questo strumento è stato impostato in modo che il tuo indirizzo IP sia anonimizzato. Da queste statistiche quindi non è possibile risalire a una specifica persona.
Diritti degli interessati

In qualità di interessato, hai i diritti di cui all’art. 7 Codice Privacy e art. 15 GDPR e precisamente:

Diritto di accesso. Hai il diritto di ottenere la conferma che sia in corso un trattamento, l’accesso ai dati che ti riguardano e tutte le informazioni sulle finalità, sugli eventuali destinatari a cui vengono comunicati i tuoi dati personali, sull’origine dei dati (nel caso non sia raccolti presso l’interessato), sulla durata del trattamento e sulle eventuali conseguenze di un trattamento basato sulla profilazione;
Diritto di rettifica: Hai il diritto di richiedere la rettifica, l’integrazione o modifica dei dati personali che ti riguardano;
Diritto alla cancellazione: Puoi ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali se non sono pertinenti, inadeguati rispetto alle finalità del trattamento, se revochi il consenso oppure se i dati sono trattati in un modo illecito;
Diritto alla limitazione del trattamento: Hai il diritto ad ottenere che il trattamento sui tuoi dati sia limitato, ossia, che i tuoi dati personali siano contrassegnati con l’obiettivo di limitarne l’ulteriore trattamento (eccetto quello strettamente tecnico per la conservazione);
Diritto alla portabilità: Hai il diritto di ottenere i dati in formato elettronico e che questi siano trasferiti a un altro titolare del trattamento (per i dati trattati con mezzi automatizzati e laddove sia tecnicamente possibile);
Per esercitare questi diritti potrai contattare il Titolare del trattamento attraverso la pagina contatti.

Diritto di opposizione

Hai il diritto di opporti in qualsiasi momento per motivi connessi alla tua situazione al trattamento dei dati personali che ti riguardano.

Hai il diritto di proporre reclamo a un'autorità di controllo se ritieni che siano stati violati i tuoi diritti o che i tuoi dati personali siano stati utilizzati in modo non corretto.

Conservazione e raccolta dei dati

I dati vengono conservati in formato elettronico o cartaceo nei modi più consoni e sicuri per un periodo di:

Dati obbligatori per legge (es. dati per la fatturazione) per un periodo definito dalla durata obbligatoria di legge;
Dati come indirizzi e-mail, nome e cognome, telefono, fax, ecc. fino a quando non ne richiedi la cancellazione o effettui la disiscrizione da eventuali servizi;
Conferimento dei dati o mancato conferimento

Il conferimento dei dati è obbligatorio per quel che riguarda gli obblighi di legge e facoltativo per quel che riguarda l’eventuale uso di specifici servizi. Il rifiuto dei dati obbligatori (come per esempio quelli per la fatturazione) impedisce di svolgere gli adempimenti connessi alla normale gestione del rapporto di lavoro, mentre il rifiuto dei dati necessari per i servizi impedisce l’erogazione degli stessi.

Modifiche alla presente informativa

La presente Informativa potrà subire variazioni e aggiornamenti.

I campi contrassegnati dall'asterisco (*) sono obbligatori