Roma Bella

Visite guidate a Roma e nel Lazio

APPUNTAMENTO: SABATO 2 GENNAIO 2021 H 19 A PIAZZA BOCCA DELLA VERITA' PRESSO LA FONTANA AL CENTRO DELLA PIAZZA. DURATA: 1 H E 30'. LA GUIDA E' RICONOSCIBILE IN LOCO DAL CARTELLO ROMA BELLA.

PRENOTAZIONE: OBBLIGATORIA VIA MAIL A: inforomabella@virgilio.it, o chiamando i n. tel. 0697858194; 0661661527 (attivi tutti i giorni h 8-20).

La zona dell'antico foro boario, il mercato dei buoi ai piedi del Palatino e accanto al Tevere (oggi corrispondente a Piazza Bocca della Verità ed adiacenze), fu di grande importanza per l'origine di Roma nell'VIII secolo. Questa pianura facile da raggiungere risalendo il fiume dalla foce, densa di contatti fra culture diverse e frequentazioni commerciali addirittura dall'Età del Bronzo (XIV - X secolo a.C.) grazie anche alla presenza del guado dell'isola tiberina, può addirittura essere considerata la causa, la matrice stessa della nascita e dello sviluppo della città in età arcaica.

La tradizione mitologica relativa a questa area allude alla presenza di popolazioni greche ed orientali, guidate da personaggi come Enea, Evandro, Eracle, ancor prima della fondazione storica di Roma nel 753 a.C. In particolare, la lotta di Eracle contro il gigante Caco, l'unica delle 12 fatiche ambientata in Occidente e proprio qui sulle rive del Tevere, rispecchia bene la cifra leggendaria di una situazione storica di conflittualità tra i più antichi mercanti micenei, che risalivano il Tevere alla ricerca di nuovi contatti commerciali (rappresentati da Eracle, l'eroe portatore della civiltà), e le popolazioni locali, che da un lato traevano vantaggio da questi nuovi contatti, dall'altro manifestavano diffidenza e ostilità verso lo straniero (simboleggiate nella leggenda dal mostro Caco, sconfitto da Eracle).

Visita guidata archeologica a Roma nel foro boario e nel foro olitorio con partenza dalla Bocca della Verità

Il culto erculeo presso l'ara maxima nel Foro Boario, oggi identificata nella cripta della basilica di Santa Maria in Cosmedin, fu il primo culto straniero introdotto a Roma, rimasto legato all'Emporion greco (non una colonia dunque, ma solo un insediamento provvisorio a scopo commerciale) e lo stesso Romolo, consapevole dell'importanza di questo luogo di culto per la futura Roma, incluse l'altare di Ercole all'interno del territorio urbano.

E bisogna dire che nella zona emporica del foro boario frequentata quasi esclusivamente da mercanti greci, Ercole è veramente il nume tutelare della zona. A lui è dedicato non solo l'altare sotto santa Maria in Cosmedin, ma anche il tempio rotondo di Ercole Olivario risalente al II secolo a.C., e lo erano anche i due perduti templi noti dalle fonti come Aedes Aemiliana Herculis ed Aedes Pompeiana Herculis.

In epoca arcaica (VII secolo a.C.) nonostante l'intensa frequentazione, una parte del foro boario era ancora occupata dalla palude del Velabrum. I re etruschi prosciugarono questi ultimi lembi di palude attraverso la costruzione della Cloaca Maxima, che si riversava nel Tevere dopo aver descritto una curva subito a nord del Tempio di Ercole Olivario.

Il percorso del foro boario è dunque un viaggio alla ricerca delle origini più remote della città. Inizieremo dalla Basilica di santa Maria in Cosmedin, di rito greco-melchita, non a caso eretta nel VI secolo nel luogo dove era il culto di Eracle, a testimonianza della continua presenza dei Greci attraverso la storia bimillenaria di Roma. Dopo avere visitato i templi del foro boario, quello di Ercole Olivario e anche quello di Portunus, divinità di origine greca protettrice del Portus Tiberinus, ci spostiamo verso la chiesa di San Giorgio al Velabro, dove illustreremo l'arco degli Argentarii e il cosiddetto "arco di Giano quadrifronte" che in realtà nulla ha a che fare con il dio Giano.

Proseguiremo verso l'area archeologica di Sant'Omobono dove sono i basamenti dei templi arcaici di Fortuna e Mater Matuta eretti da Servio Tullio, e dove ancora una volta l'eroe greco portatore della civiltà è protagonista assoluto nelle decorazioni in terracotta policroma dei tetti.

Fermandoci presso la basilica di San Nicola in Carcere parleremo dei tre templi repubblicani di Giano, Spes e Iuno Sospita, e termineremo la nostra passeggiata ai piedi del Campidoglio di fronte all'insula dell'Aracoeli.

La visita guidata del foro boario è gratis con l'associazione culturale Roma Bella. La tessera di Socio (€15) si fa in loco, vale 12 mesi e consente di prendere parte gratis a un numero illimitato di attività culturali.

LEGGI LE NOSTRE RECENSIONI SU TRIPADVISOR!

Contattaci


Titolare, responsabile e incaricati del trattamento
Il titolare del trattamento di questo sito web è

Associazione Roma Bella
C.F. 90128950566

L’elenco aggiornato dei responsabili e degli incaricati al trattamento può essere richiesto direttamente al titolare.

Finalità del trattamento

I Tuoi dati personali sono trattati per le seguenti finalità:

Gestire e mantenere il sito web;
Adempiere agli obblighi precontrattuali, contrattuali e fiscali derivanti da rapporti in essere;
Adempiere agli obblighi previsti dalla legge, da un regolamento, dalla normativa comunitaria o da un ordine dell’Autorità;
Prevenire o scoprire attività fraudolente o abusi dannosi per il sito web;
Inviarti via mail informazioni su prodotti o servizi;
Raccogliere e processare gli ordini da te effettuati;
Permettere di registrarti al sito web;
Permetterti l’iscrizione al servizio di newsletter fornito dal Titolare e degli ulteriori Servizi eventualmente da Te richiesti;
Inviarti via e-mail newsletter, comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare
Soft spam

Nel caso fossi già cliente potrai ricevere comunicazioni commerciali tramite e-mail relative a servizi e prodotti analoghi a quelli di cui hai già usufruito. Potrai in qualsiasi momento richiedere la rimozione da questo servizio contattando il Titolare o facendo click nell’apposito pulsante all’interno delle mail.

Categorie di dati personali trattati

Il Titolare per quanto concerne questo sito web tratta dati personali e identificativi tra cui:

Dati di fatturazione: intestazione attività, indirizzo completo, codice fiscale, partita IVA;
Dati di contatto: telefono e e-mail;
Dati di contatto facoltativi: nome, cognome, telefono mobile, numero di fax e posta elettronica certificata;
Destinatari e categorie di destinatari a cui i tuoi dati personali vengono comunicati

Il Titolare comunicherà i tuoi dati ai soggetti ai quali la comunicazione è obbligatoria per legge, come ad esempio soggetti che gestiscono i dati ai fini fiscali o organismi di vigilanza e autorità giudiziarie. I Tuoi dati non saranno diffusi a terzi.

Informiamo inoltre che i dati sono custoditi per nostro conto da soggetti terzi tramite servizi specifici che ci vengono forniti (database, fornitori di hosting, fornitori di servizi web, soggetti che gestiscono i nostri computer o i nostri software).

Modalità del trattamento

Il trattamento dei Tuoi dati personali è realizzato conformemente alla vigente norma. I Tuoi dati personali possono essere sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e saranno trattati in modo corretto, trasparente e con la massima tutela per le tue informazioni.

Non viene effettuata profilazione in grado di identificarti univocamente;
Nel sito web è presente lo strumento di statistica Google Analytics che viene utilizzato per conoscere dati dettagliati su quante persone visitano il sito web e quali pagine guardano, ecc. Questo strumento è stato impostato in modo che il tuo indirizzo IP sia anonimizzato. Da queste statistiche quindi non è possibile risalire a una specifica persona.
Diritti degli interessati

In qualità di interessato, hai i diritti di cui all’art. 7 Codice Privacy e art. 15 GDPR e precisamente:

Diritto di accesso. Hai il diritto di ottenere la conferma che sia in corso un trattamento, l’accesso ai dati che ti riguardano e tutte le informazioni sulle finalità, sugli eventuali destinatari a cui vengono comunicati i tuoi dati personali, sull’origine dei dati (nel caso non sia raccolti presso l’interessato), sulla durata del trattamento e sulle eventuali conseguenze di un trattamento basato sulla profilazione;
Diritto di rettifica: Hai il diritto di richiedere la rettifica, l’integrazione o modifica dei dati personali che ti riguardano;
Diritto alla cancellazione: Puoi ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali se non sono pertinenti, inadeguati rispetto alle finalità del trattamento, se revochi il consenso oppure se i dati sono trattati in un modo illecito;
Diritto alla limitazione del trattamento: Hai il diritto ad ottenere che il trattamento sui tuoi dati sia limitato, ossia, che i tuoi dati personali siano contrassegnati con l’obiettivo di limitarne l’ulteriore trattamento (eccetto quello strettamente tecnico per la conservazione);
Diritto alla portabilità: Hai il diritto di ottenere i dati in formato elettronico e che questi siano trasferiti a un altro titolare del trattamento (per i dati trattati con mezzi automatizzati e laddove sia tecnicamente possibile);
Per esercitare questi diritti potrai contattare il Titolare del trattamento attraverso la pagina contatti.

Diritto di opposizione

Hai il diritto di opporti in qualsiasi momento per motivi connessi alla tua situazione al trattamento dei dati personali che ti riguardano.

Hai il diritto di proporre reclamo a un'autorità di controllo se ritieni che siano stati violati i tuoi diritti o che i tuoi dati personali siano stati utilizzati in modo non corretto.

Conservazione e raccolta dei dati

I dati vengono conservati in formato elettronico o cartaceo nei modi più consoni e sicuri per un periodo di:

Dati obbligatori per legge (es. dati per la fatturazione) per un periodo definito dalla durata obbligatoria di legge;
Dati come indirizzi e-mail, nome e cognome, telefono, fax, ecc. fino a quando non ne richiedi la cancellazione o effettui la disiscrizione da eventuali servizi;
Conferimento dei dati o mancato conferimento

Il conferimento dei dati è obbligatorio per quel che riguarda gli obblighi di legge e facoltativo per quel che riguarda l’eventuale uso di specifici servizi. Il rifiuto dei dati obbligatori (come per esempio quelli per la fatturazione) impedisce di svolgere gli adempimenti connessi alla normale gestione del rapporto di lavoro, mentre il rifiuto dei dati necessari per i servizi impedisce l’erogazione degli stessi.

Modifiche alla presente informativa

La presente Informativa potrà subire variazioni e aggiornamenti.

I campi contrassegnati dall'asterisco (*) sono obbligatori