Roma Bella

Visite guidate a Roma e nel Lazio

APPUNTAMENTO: DOMENICA 6 DICEMBRE 2020 H 21 DAVANTI ALLA FERMATA METRO B COLOSSEO. DURATA: 1 H E 45'. LA GUIDA E' RICONOSCIBILE IN LOCO DAL CARTELLO ROMA BELLA.

PRENOTAZIONE: OBBLIGATORIA VIA MAIL A: inforomabella@virgilio.it, o chiamando i n. tel. 0697858194; 0661661527, oppure compilando il form sottostante. La visita guidata notturna dei fori imperiali e del Colosseo con l'associazione culturale Roma Bella è gratis per i Soci.

Questa romantica passeggiata serale tra le rovine millenarie splendidamente illuminate di Roma imperiale inizia da Piazza del Colosseo, compresa tra le pendici del Celio, del Colle Oppio e del Palatino; fino agli anni Venti del Novecento vi era anche un’altra collina, la Velia, tagliata dal regime fascista per l’apertura di Via dell’Impero (così si chiamava allora Via dei Fori Imperiali).

Nella piazza si staglia imponente la mole sapientemente illuminata dell’Anfiteatro Flavio, la nostra prima tappa, eretto tra il 72 e l’80 d.C. dagli Imperatori Flavi per accogliere i Munera, ovvero gli spettacoli gladiatorii, e le Venationes, i combattimenti contro animali feroci. Alto 50 metri e lungo 188 metri sull’asse maggiore, era in grado di contenere 50.000 spettatori, era pertanto l’edificio per spettacoli più grande mai realizzato nel mondo romano. Intorno al Colosseo sorgevano altri edifici ora non più esistenti, come le palestre per l’allenamento dei gladiatori, i depositi delle armi e delle macchine sceniche, gli ospedali per la cura dei gladiatori feriti, e la caserma che ospitava i Misenates, ovvero i marinai della flotta di Capo Miseno addetti alla manovra del velarium, il tendone che proteggeva gli spettatori dal sole! Una curiosità: il nome Colosseum si originò nell’Alto Medioevo per la vicinanza all’edificio del grande Colosso bronzeo che raffigurava Nerone, alto 34 metri; per i Romani, era semplicemente l’Anfiteatrum Caesareum.

Dopo aver commentato anche l’arco di Costantino, ci spostiamo lungo via dei Fori Imperiali costeggiando il Tempio di Venere e Roma, in direzione dell’incrocio con Via Cavour, dove, a 8 metri di profondità, sono ancora ben visibili le rovine del Foro di Vespasiano, eretto in contemporanea con il Colosseo tra il 72 e il 75 d.C., con il bottino della Guerra Giudaica di cui conosciamo ogni dettaglio grazie alla cronaca dello storico Flavio Giuseppe. Il foro era una piazza rettangolare porticata, con fontane ornamentali, un tempio alla dea Pax e biblioteche pubbliche, una delle quali conteneva la forma urbis, ovvero la mappa incisa su marmo di tutta Roma, in scala 1:240.

Adiacente al Foro di Vespasiano era quello di Nerva detto anche Transitorio (97 d.C.), in quanto era utilizzato come passaggio tra il quartiere popolare della Subura e il Foro Romano: vi passava infatti una strada, l’Argiletum, ancora in parte visibile. All’interno era il Tempio di Minerva, eretto in realtà non da Nerva, ma da Domiziano, tra l’81 e il 96 d.C.

visita serale lungo i fori imperiali dal Colosseo al Campidoglio

Proseguiamo la nostra passeggiata serale dei fori alla volta del ben conservato Foro di Augusto, il primo ad essere terminato nel 2 a.C., dopo decenni di lavori resi lenti e difficoltosi anche dalla riluttanza dei proprietari dei terreni, che non volevano cedere le loro proprietà. Sappiamo che Augusto, il finanziatore del complesso, spese 180 milioni di sesterzi (l’equivalente di 320 milioni di euro di oggi) solo per l’esproprio forzato dei lotti! Nel foro di Augusto, che era impiegato in prevalenza come sede di aule di tribunali, era un tempio consacrato al Dio Marte (di cui restano 4 magnifiche colonne corinzie), due esedre con statue tra cui il celebre gruppo scultoreo di Enea che fugge da Troia con il padre Anchise ed il figlioletto Ascanio, e un colosso marmoreo raffigurante Augusto stesso, il Princeps, alto 12 metri!

Dopo il Foro di Augusto troviamo, al termine di via dei fori imperiali, il Foro di Traiano, gigantesco complesso adibito ad attività commerciali, civili e burocratiche, che comprendeva la piazza del mercato, la Basilica Ulpia sede di attività giudiziarie e amministrative, la Colonna di Traiano, che aveva funzione celebrativa con i suoi bassorilievi, ma anche di monumento funebre, visto che nel 117 d.C. nel suo basamento fu sepolto l’imperatore Traiano, e due biblioteche, una di testi latini ed una di testi greci, ai lati della colonna onoraria. Indimenticabile è l’immagine della colonna traiana, che con i suoi 39 metri di altezza si eleva nella notte, dandoci la misura della grandezza e del potere di Roma nell’epoca d’oro, il II secolo d.C.

Attraversiamo Via dei Fori Imperiali per salire sul Campidoglio ed andare a concludere la nostra passeggiata notturna dei fori imperiali sulla terrazza capitolina, dalla quale si gode una vista meravigliosa su tutta la valle dell’antico foro romano, che si sviluppò tra il Campidoglio e il Palatino fin dal VII secolo a C. Anche dopo la costruzione dei fori imperiali, il foro romano rimase sempre attivo ed accentuò le funzioni celebrative e di rappresentanza, essendo venute meno quelle politiche, giuridiche e commerciali a causa dell’apertura delle nuove e più funzionali strutture.

LEGGI QUI LE NOSTRE RECENSIONI SU TRIPADVISOR!

Contattaci


Titolare, responsabile e incaricati del trattamento
Il titolare del trattamento di questo sito web è

Associazione Roma Bella
C.F. 90128950566

L’elenco aggiornato dei responsabili e degli incaricati al trattamento può essere richiesto direttamente al titolare.

Finalità del trattamento

I Tuoi dati personali sono trattati per le seguenti finalità:

Gestire e mantenere il sito web;
Adempiere agli obblighi precontrattuali, contrattuali e fiscali derivanti da rapporti in essere;
Adempiere agli obblighi previsti dalla legge, da un regolamento, dalla normativa comunitaria o da un ordine dell’Autorità;
Prevenire o scoprire attività fraudolente o abusi dannosi per il sito web;
Inviarti via mail informazioni su prodotti o servizi;
Raccogliere e processare gli ordini da te effettuati;
Permettere di registrarti al sito web;
Permetterti l’iscrizione al servizio di newsletter fornito dal Titolare e degli ulteriori Servizi eventualmente da Te richiesti;
Inviarti via e-mail newsletter, comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare
Soft spam

Nel caso fossi già cliente potrai ricevere comunicazioni commerciali tramite e-mail relative a servizi e prodotti analoghi a quelli di cui hai già usufruito. Potrai in qualsiasi momento richiedere la rimozione da questo servizio contattando il Titolare o facendo click nell’apposito pulsante all’interno delle mail.

Categorie di dati personali trattati

Il Titolare per quanto concerne questo sito web tratta dati personali e identificativi tra cui:

Dati di fatturazione: intestazione attività, indirizzo completo, codice fiscale, partita IVA;
Dati di contatto: telefono e e-mail;
Dati di contatto facoltativi: nome, cognome, telefono mobile, numero di fax e posta elettronica certificata;
Destinatari e categorie di destinatari a cui i tuoi dati personali vengono comunicati

Il Titolare comunicherà i tuoi dati ai soggetti ai quali la comunicazione è obbligatoria per legge, come ad esempio soggetti che gestiscono i dati ai fini fiscali o organismi di vigilanza e autorità giudiziarie. I Tuoi dati non saranno diffusi a terzi.

Informiamo inoltre che i dati sono custoditi per nostro conto da soggetti terzi tramite servizi specifici che ci vengono forniti (database, fornitori di hosting, fornitori di servizi web, soggetti che gestiscono i nostri computer o i nostri software).

Modalità del trattamento

Il trattamento dei Tuoi dati personali è realizzato conformemente alla vigente norma. I Tuoi dati personali possono essere sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e saranno trattati in modo corretto, trasparente e con la massima tutela per le tue informazioni.

Non viene effettuata profilazione in grado di identificarti univocamente;
Nel sito web è presente lo strumento di statistica Google Analytics che viene utilizzato per conoscere dati dettagliati su quante persone visitano il sito web e quali pagine guardano, ecc. Questo strumento è stato impostato in modo che il tuo indirizzo IP sia anonimizzato. Da queste statistiche quindi non è possibile risalire a una specifica persona.
Diritti degli interessati

In qualità di interessato, hai i diritti di cui all’art. 7 Codice Privacy e art. 15 GDPR e precisamente:

Diritto di accesso. Hai il diritto di ottenere la conferma che sia in corso un trattamento, l’accesso ai dati che ti riguardano e tutte le informazioni sulle finalità, sugli eventuali destinatari a cui vengono comunicati i tuoi dati personali, sull’origine dei dati (nel caso non sia raccolti presso l’interessato), sulla durata del trattamento e sulle eventuali conseguenze di un trattamento basato sulla profilazione;
Diritto di rettifica: Hai il diritto di richiedere la rettifica, l’integrazione o modifica dei dati personali che ti riguardano;
Diritto alla cancellazione: Puoi ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali se non sono pertinenti, inadeguati rispetto alle finalità del trattamento, se revochi il consenso oppure se i dati sono trattati in un modo illecito;
Diritto alla limitazione del trattamento: Hai il diritto ad ottenere che il trattamento sui tuoi dati sia limitato, ossia, che i tuoi dati personali siano contrassegnati con l’obiettivo di limitarne l’ulteriore trattamento (eccetto quello strettamente tecnico per la conservazione);
Diritto alla portabilità: Hai il diritto di ottenere i dati in formato elettronico e che questi siano trasferiti a un altro titolare del trattamento (per i dati trattati con mezzi automatizzati e laddove sia tecnicamente possibile);
Per esercitare questi diritti potrai contattare il Titolare del trattamento attraverso la pagina contatti.

Diritto di opposizione

Hai il diritto di opporti in qualsiasi momento per motivi connessi alla tua situazione al trattamento dei dati personali che ti riguardano.

Hai il diritto di proporre reclamo a un'autorità di controllo se ritieni che siano stati violati i tuoi diritti o che i tuoi dati personali siano stati utilizzati in modo non corretto.

Conservazione e raccolta dei dati

I dati vengono conservati in formato elettronico o cartaceo nei modi più consoni e sicuri per un periodo di:

Dati obbligatori per legge (es. dati per la fatturazione) per un periodo definito dalla durata obbligatoria di legge;
Dati come indirizzi e-mail, nome e cognome, telefono, fax, ecc. fino a quando non ne richiedi la cancellazione o effettui la disiscrizione da eventuali servizi;
Conferimento dei dati o mancato conferimento

Il conferimento dei dati è obbligatorio per quel che riguarda gli obblighi di legge e facoltativo per quel che riguarda l’eventuale uso di specifici servizi. Il rifiuto dei dati obbligatori (come per esempio quelli per la fatturazione) impedisce di svolgere gli adempimenti connessi alla normale gestione del rapporto di lavoro, mentre il rifiuto dei dati necessari per i servizi impedisce l’erogazione degli stessi.

Modifiche alla presente informativa

La presente Informativa potrà subire variazioni e aggiornamenti.

I campi contrassegnati dall'asterisco (*) sono obbligatori