Roma Bella

Visite guidate a Roma e nel Lazio

La storia di Palazzo Montecitorio comincia nel 1653, con l’iniziativa di Papa Innocenzo X Pamphili che incarica Gian Lorenzo Bernini di progettare una prestigiosa residenza per la famiglia Ludovisi. Il nome dato oggi al palazzo (e alla piazza) si spiega con il fatto che in questa area del Campo Marzio corrispondente all’antica Regio IX Circus Flaminius, nel Medioevo era lo scarico dei materiali edilizi di spoglio derivanti dalle demolizioni dei templi e degli altri edifici romani (Mons Gittorius oppure Mons Acceptorius). La piccola altura su cui sorge il palazzo sarebbe dovuto proprio a questo scarico, oltre che alla demolizione dell’ustrinum di Antonio Pio avvenuta sempre nel Medioevo.

La parte frontale dell’edificio è costituita da cinque sezioni che danno un andamento curvilineo a tutta la facciata, con cantonali di travertino grezzo e decorazioni fitomorfe, simulando un edificio poggiante su un banco roccioso naturale.

La costruzione tuttavia vide un’imprevista pausa alla morte del Principe Niccolò Ludovisi nel 1664. I lavori furono ripresi 20 anni dopo da Carlo Fontana, che convinse il papa Innocenzo XII a utilizzare il palazzo per due importanti funzioni amministrative pubbliche: il Tribunale Pontificio (poi ribattezzato Curia Innocenziana) e gli uffici per la riscossione dei dazi.

In seguito, l'architetto Carlo Fontana aggiunse il campanile e inserì due porte ai lati di quella già esistente. La Curia, una volta finita, entrò in funzione nel 1696. Il palazzo accolse in seguito anche il Governatorato e la sede centrale della Polizia Pontificia, assumendo in questo modo un ruolo fondamentale nella vita amministrativa e giudiziaria di Roma.

Dopo il Risorgimento, il palazzo fu scelto dal Governo unitario per ospitare la Camera dei Deputati. Il progetto per i nuovi lavori fu inizialmente assegnato ad un ingegnere privo di grandi esperienze, Paolo Comotto, che realizzò un'aula poco funzionale, con acustica difettosa, fredda d’inverno e troppo calda nei mesi estivi. Inoltre, a causa di sopraggiunte infiltrazioni d'acqua divenne pericolante e fu chiusa nel 1900.

La ricostruzione dell’aula fu affidata a Ernesto Basile, architetto di punta dello stile liberty in voga all’epoca, che diede vita ad un ottimo progetto aprendo una nuova ala dietro l’edificio antico, riducendo il cortile interno e rifacendo ex novo l'aula del Parlamento, illuminata da un superbo lucernario a ventaglio, il famoso Velario.

Al Basile si deve anche la progettazione e costruzione del bellissimo salone detto "il Transatlantico", che deve la sua originale denominazione all’arredo tipico delle grandi navi per la navigazione oceanica degli inizi del Novecento. Il salone è molto amato dai parlamentari e addirittura, tra le varie sale e il cortile, il preferito per discutere in privato delle delicate questioni politiche del nostro Paese.

Per prenotare la visita guidata per i gruppi scolastici, chiamare i n. 0697858194, 0661661527, oppure scrivere a inforomabella@virgilio.it, oppure compilare il form sottostante. La visita guidata per le scolaresche a Palazzo di Montecitorio è COMPLETAMENTE GRATUITA rientrando nelle iniziative didattiche no profit della nostra associazione culturale, è obbligatorio fornire l’elenco degli alunni, su carta intestata della scuola.

Contattaci


Titolare, responsabile e incaricati del trattamento
Il titolare del trattamento di questo sito web è

Associazione Roma Bella
C.F. 90128950566

L’elenco aggiornato dei responsabili e degli incaricati al trattamento può essere richiesto direttamente al titolare.

Finalità del trattamento

I Tuoi dati personali sono trattati per le seguenti finalità:

Gestire e mantenere il sito web;
Adempiere agli obblighi precontrattuali, contrattuali e fiscali derivanti da rapporti in essere;
Adempiere agli obblighi previsti dalla legge, da un regolamento, dalla normativa comunitaria o da un ordine dell’Autorità;
Prevenire o scoprire attività fraudolente o abusi dannosi per il sito web;
Inviarti via mail informazioni su prodotti o servizi;
Raccogliere e processare gli ordini da te effettuati;
Permettere di registrarti al sito web;
Permetterti l’iscrizione al servizio di newsletter fornito dal Titolare e degli ulteriori Servizi eventualmente da Te richiesti;
Inviarti via e-mail newsletter, comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare
Soft spam

Nel caso fossi già cliente potrai ricevere comunicazioni commerciali tramite e-mail relative a servizi e prodotti analoghi a quelli di cui hai già usufruito. Potrai in qualsiasi momento richiedere la rimozione da questo servizio contattando il Titolare o facendo click nell’apposito pulsante all’interno delle mail.

Categorie di dati personali trattati

Il Titolare per quanto concerne questo sito web tratta dati personali e identificativi tra cui:

Dati di fatturazione: intestazione attività, indirizzo completo, codice fiscale, partita IVA;
Dati di contatto: telefono e e-mail;
Dati di contatto facoltativi: nome, cognome, telefono mobile, numero di fax e posta elettronica certificata;
Destinatari e categorie di destinatari a cui i tuoi dati personali vengono comunicati

Il Titolare comunicherà i tuoi dati ai soggetti ai quali la comunicazione è obbligatoria per legge, come ad esempio soggetti che gestiscono i dati ai fini fiscali o organismi di vigilanza e autorità giudiziarie. I Tuoi dati non saranno diffusi a terzi.

Informiamo inoltre che i dati sono custoditi per nostro conto da soggetti terzi tramite servizi specifici che ci vengono forniti (database, fornitori di hosting, fornitori di servizi web, soggetti che gestiscono i nostri computer o i nostri software).

Modalità del trattamento

Il trattamento dei Tuoi dati personali è realizzato conformemente alla vigente norma. I Tuoi dati personali possono essere sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e saranno trattati in modo corretto, trasparente e con la massima tutela per le tue informazioni.

Non viene effettuata profilazione in grado di identificarti univocamente;
Nel sito web è presente lo strumento di statistica Google Analytics che viene utilizzato per conoscere dati dettagliati su quante persone visitano il sito web e quali pagine guardano, ecc. Questo strumento è stato impostato in modo che il tuo indirizzo IP sia anonimizzato. Da queste statistiche quindi non è possibile risalire a una specifica persona.
Diritti degli interessati

In qualità di interessato, hai i diritti di cui all’art. 7 Codice Privacy e art. 15 GDPR e precisamente:

Diritto di accesso. Hai il diritto di ottenere la conferma che sia in corso un trattamento, l’accesso ai dati che ti riguardano e tutte le informazioni sulle finalità, sugli eventuali destinatari a cui vengono comunicati i tuoi dati personali, sull’origine dei dati (nel caso non sia raccolti presso l’interessato), sulla durata del trattamento e sulle eventuali conseguenze di un trattamento basato sulla profilazione;
Diritto di rettifica: Hai il diritto di richiedere la rettifica, l’integrazione o modifica dei dati personali che ti riguardano;
Diritto alla cancellazione: Puoi ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali se non sono pertinenti, inadeguati rispetto alle finalità del trattamento, se revochi il consenso oppure se i dati sono trattati in un modo illecito;
Diritto alla limitazione del trattamento: Hai il diritto ad ottenere che il trattamento sui tuoi dati sia limitato, ossia, che i tuoi dati personali siano contrassegnati con l’obiettivo di limitarne l’ulteriore trattamento (eccetto quello strettamente tecnico per la conservazione);
Diritto alla portabilità: Hai il diritto di ottenere i dati in formato elettronico e che questi siano trasferiti a un altro titolare del trattamento (per i dati trattati con mezzi automatizzati e laddove sia tecnicamente possibile);
Per esercitare questi diritti potrai contattare il Titolare del trattamento attraverso la pagina contatti.

Diritto di opposizione

Hai il diritto di opporti in qualsiasi momento per motivi connessi alla tua situazione al trattamento dei dati personali che ti riguardano.

Hai il diritto di proporre reclamo a un'autorità di controllo se ritieni che siano stati violati i tuoi diritti o che i tuoi dati personali siano stati utilizzati in modo non corretto.

Conservazione e raccolta dei dati

I dati vengono conservati in formato elettronico o cartaceo nei modi più consoni e sicuri per un periodo di:

Dati obbligatori per legge (es. dati per la fatturazione) per un periodo definito dalla durata obbligatoria di legge;
Dati come indirizzi e-mail, nome e cognome, telefono, fax, ecc. fino a quando non ne richiedi la cancellazione o effettui la disiscrizione da eventuali servizi;
Conferimento dei dati o mancato conferimento

Il conferimento dei dati è obbligatorio per quel che riguarda gli obblighi di legge e facoltativo per quel che riguarda l’eventuale uso di specifici servizi. Il rifiuto dei dati obbligatori (come per esempio quelli per la fatturazione) impedisce di svolgere gli adempimenti connessi alla normale gestione del rapporto di lavoro, mentre il rifiuto dei dati necessari per i servizi impedisce l’erogazione degli stessi.

Modifiche alla presente informativa

La presente Informativa potrà subire variazioni e aggiornamenti.

I campi contrassegnati dall'asterisco (*) sono obbligatori