Roma Bella

Visite guidate a Roma e nel Lazio

CALENDARIO VISITE GUIDATE 2021 MAUSOLEO DI AUGUSTO - SOSPESO PER IL DPCM COVID:

16 MARZO H 9,30

23 MARZO H 14,30

24 MARZO H 14,30

30 MARZO H 14,30

6 APRILE H 14,30

14 APRILE H 9,30

20 APRILE H 9,30

DURATA 1 H E 15'. APPUNTAMENTO ALL'INGRESSO, 15 MINUTI PRIMA DELL'INIZIO DELLA VISITA. INFO E PRENOTAZIONI: SCRIVERE NEL FORM SOTTOSTANTE, oppure via mail a inforomabella@virgilio.it, oppure tramite whatsapp al cell. 3669430785 (dott. Massimo Morandi Tarabella).

Il Mausoleo di Augusto si trova nella zona più settentrionale dell'antico Campo Marzio, nella Regio IX Circus Flaminius. Fu cominciato da Augusto nel 28 a.C. dopo aver sottomesso l'Egitto e sconfitto Marco Antonio nella battaglia di Azio del 31 a.C. Fu nel corso della sua presenza ad Alessandria che fu influenzato dal mausoleo di Alessandro Magno, cui si ispirò per il suo monumento dinastico. Ma anche il celebre mausoleo di re Mausolo, eretto intorno al 350 a.C. nella Caria, potrebbe aver fornito l'ispirazione.

Il sepolcro, oltre a quella di Augusto (morto nel 14 d.C.) accolse le tombe di Marco Claudio Marcello, figlio di Ottavia Minore, morto già nel 23 a.C., di Azia Maggiore madre dell'imperatore, di Marco Vipsanio Agrippa, Druso Maggiore, i nipoti Lucio e Gaio Cesare, Druso Minore, Germanico, Livia Drusilla (terza moglie) e Tiberio suo successore. Svetonio ci ricorda che Augusto, morto a Nola, fu prima sepolto a Bovillae Ernica poi a Roma. I Flavi ebbero il loro mausoleo privato, il Templum Flavianum sul Quirinale, mentre forse Claudio fu sepolto nel mausoleo di Augusto. Accolse anche le sepolture di Caligola e di Agrippina madre di Nerone, e la sorella Giulia Livilla, Nerone fu invece sepolto nel mausoleo dei Domizi Enobarbi presso l'attuale Piazza del Popolo.

visite guidate mausoleo di Augusto Roma

L'ultimo imperatore ad essere tumulato nel mausoleo fu Nerva, dopo di lui Traiano fu sepolto con la moglie Plotina nel basamento della Colonna Traiana, mentre Adriano costruirà per sé ed i successori un nuovo monumento dinastico, dove verranno deposti tutti gli imperatori successivi fino a Caracalla.

Nel XII secolo fu trasformato in fortezza dai Colonna, poi in giardino e vigna, nel XVIII secolo vi avvenivano spettacoli pubblici e rappresentazioni teatrali. Tra il 1936 e il 1938 le costruzioni che vi sorgevano intorno furono eliminate per volontà di Mussolini per esaltare, nella persona del primo imperatore romano, le glorie dell'impero fascista.

Il complesso, saccheggiato per secoli ed impiegato come vera e propria cava di marmo, con i suoi 87 metri di diametro è il più grande monumento funebre a pianta circolare che si conosca.

La sua struttura appare molto articolata, con un basamento in travertino alto 12 metri decorato in alto da un fregio dorico, su cui si eleva il nucleo circolare costituito da 7 anelli concentrici, collegati tra loro da setti radiali. Alla fine del lungo corridoio d'ingresso vi è un ambiente ad arco di cerchio, nel quale si aprono 2 ingressi. Un enorme tamburo doveva ulteriormente svettare dal tumulo circolare, creando un secondo livello sovrapposto e dell'altezza totale stimabile di circa 44 metri. Al centro della camera funeraria un grande pilastro racchiudeva un piccolo vano quadrato, che doveva accogliere l'urna con le ceneri di Augusto, in corrispondenza con la statua bronzea che si trovava alla sommità dell'edificio.

Davanti all'ingresso erano collocate le tavole bronzee sulle quali era riportata la grande epigrafe redatta come elogium, con l'autobiografia dell'imperatore (Res Gestae Divi Augusti) la cui versione originale, incisa anche in altri edifici pubblici delle province romane, è giunta integra fino a noi.

Due obelischi in granito rosa, provenienti dall'Egitto, furono impiegati per decorare l'ingresso del mausoleo. Oggi si trovano in Piazza del Quirinale e in Piazza dell'Esquilino.

Il mausoleo era anche abbellito da un giardino alla sommità, con cipressi (alberi legati al lutto in virtù della rievocazione del mito greco di Ciparisso) e altre piante sempreverdi. L'edificio purtroppo ha subito nel corso dei secoli talmente tante manomissioni da risultare oggi quasi irriconoscibile: prima usato come fortezza, poi come cava di materiali, come vigneto, come arena per combattimenti fra tori, come teatro. nell'Ottocento addirittura accolse un ospizio per poveri. Ancora nel 1936 una parte di esso accoglieva una sala per concerti.

La tessera di iscrizione alla associazione culturale Roma Bella (euro 15) consente di partecipare a tutte le attività culturali gratuite per 12 mesi dal momento della sottoscrizione. Info: scrivere con whatsapp al cell. 3669430785, oppure compilare il form sotto.

 

Contattaci


Titolare, responsabile e incaricati del trattamento
Il titolare del trattamento di questo sito web è

Associazione Roma Bella
C.F. 90128950566

L’elenco aggiornato dei responsabili e degli incaricati al trattamento può essere richiesto direttamente al titolare.

Finalità del trattamento

I Tuoi dati personali sono trattati per le seguenti finalità:

Gestire e mantenere il sito web;
Adempiere agli obblighi precontrattuali, contrattuali e fiscali derivanti da rapporti in essere;
Adempiere agli obblighi previsti dalla legge, da un regolamento, dalla normativa comunitaria o da un ordine dell’Autorità;
Prevenire o scoprire attività fraudolente o abusi dannosi per il sito web;
Inviarti via mail informazioni su prodotti o servizi;
Raccogliere e processare gli ordini da te effettuati;
Permettere di registrarti al sito web;
Permetterti l’iscrizione al servizio di newsletter fornito dal Titolare e degli ulteriori Servizi eventualmente da Te richiesti;
Inviarti via e-mail newsletter, comunicazioni commerciali e/o materiale pubblicitario su prodotti o servizi offerti dal Titolare
Soft spam

Nel caso fossi già cliente potrai ricevere comunicazioni commerciali tramite e-mail relative a servizi e prodotti analoghi a quelli di cui hai già usufruito. Potrai in qualsiasi momento richiedere la rimozione da questo servizio contattando il Titolare o facendo click nell’apposito pulsante all’interno delle mail.

Categorie di dati personali trattati

Il Titolare per quanto concerne questo sito web tratta dati personali e identificativi tra cui:

Dati di fatturazione: intestazione attività, indirizzo completo, codice fiscale, partita IVA;
Dati di contatto: telefono e e-mail;
Dati di contatto facoltativi: nome, cognome, telefono mobile, numero di fax e posta elettronica certificata;
Destinatari e categorie di destinatari a cui i tuoi dati personali vengono comunicati

Il Titolare comunicherà i tuoi dati ai soggetti ai quali la comunicazione è obbligatoria per legge, come ad esempio soggetti che gestiscono i dati ai fini fiscali o organismi di vigilanza e autorità giudiziarie. I Tuoi dati non saranno diffusi a terzi.

Informiamo inoltre che i dati sono custoditi per nostro conto da soggetti terzi tramite servizi specifici che ci vengono forniti (database, fornitori di hosting, fornitori di servizi web, soggetti che gestiscono i nostri computer o i nostri software).

Modalità del trattamento

Il trattamento dei Tuoi dati personali è realizzato conformemente alla vigente norma. I Tuoi dati personali possono essere sottoposti a trattamento sia cartaceo che elettronico e saranno trattati in modo corretto, trasparente e con la massima tutela per le tue informazioni.

Non viene effettuata profilazione in grado di identificarti univocamente;
Nel sito web è presente lo strumento di statistica Google Analytics che viene utilizzato per conoscere dati dettagliati su quante persone visitano il sito web e quali pagine guardano, ecc. Questo strumento è stato impostato in modo che il tuo indirizzo IP sia anonimizzato. Da queste statistiche quindi non è possibile risalire a una specifica persona.
Diritti degli interessati

In qualità di interessato, hai i diritti di cui all’art. 7 Codice Privacy e art. 15 GDPR e precisamente:

Diritto di accesso. Hai il diritto di ottenere la conferma che sia in corso un trattamento, l’accesso ai dati che ti riguardano e tutte le informazioni sulle finalità, sugli eventuali destinatari a cui vengono comunicati i tuoi dati personali, sull’origine dei dati (nel caso non sia raccolti presso l’interessato), sulla durata del trattamento e sulle eventuali conseguenze di un trattamento basato sulla profilazione;
Diritto di rettifica: Hai il diritto di richiedere la rettifica, l’integrazione o modifica dei dati personali che ti riguardano;
Diritto alla cancellazione: Puoi ottenere la cancellazione dei tuoi dati personali se non sono pertinenti, inadeguati rispetto alle finalità del trattamento, se revochi il consenso oppure se i dati sono trattati in un modo illecito;
Diritto alla limitazione del trattamento: Hai il diritto ad ottenere che il trattamento sui tuoi dati sia limitato, ossia, che i tuoi dati personali siano contrassegnati con l’obiettivo di limitarne l’ulteriore trattamento (eccetto quello strettamente tecnico per la conservazione);
Diritto alla portabilità: Hai il diritto di ottenere i dati in formato elettronico e che questi siano trasferiti a un altro titolare del trattamento (per i dati trattati con mezzi automatizzati e laddove sia tecnicamente possibile);
Per esercitare questi diritti potrai contattare il Titolare del trattamento attraverso la pagina contatti.

Diritto di opposizione

Hai il diritto di opporti in qualsiasi momento per motivi connessi alla tua situazione al trattamento dei dati personali che ti riguardano.

Hai il diritto di proporre reclamo a un'autorità di controllo se ritieni che siano stati violati i tuoi diritti o che i tuoi dati personali siano stati utilizzati in modo non corretto.

Conservazione e raccolta dei dati

I dati vengono conservati in formato elettronico o cartaceo nei modi più consoni e sicuri per un periodo di:

Dati obbligatori per legge (es. dati per la fatturazione) per un periodo definito dalla durata obbligatoria di legge;
Dati come indirizzi e-mail, nome e cognome, telefono, fax, ecc. fino a quando non ne richiedi la cancellazione o effettui la disiscrizione da eventuali servizi;
Conferimento dei dati o mancato conferimento

Il conferimento dei dati è obbligatorio per quel che riguarda gli obblighi di legge e facoltativo per quel che riguarda l’eventuale uso di specifici servizi. Il rifiuto dei dati obbligatori (come per esempio quelli per la fatturazione) impedisce di svolgere gli adempimenti connessi alla normale gestione del rapporto di lavoro, mentre il rifiuto dei dati necessari per i servizi impedisce l’erogazione degli stessi.

Modifiche alla presente informativa

La presente Informativa potrà subire variazioni e aggiornamenti.

I campi contrassegnati dall'asterisco (*) sono obbligatori